A due passi da Tokyo: Monte Fuji, Kamakura e Nikko

Monte Fuji e Hakone

A metà della nostra prima settimana, iniziamo ad esplorare anche i dintorni di Tokyo. Sveglia presto e zaino in spalla, la nostra prima gita è alla volta del Monte Fuji. Questa, come del resto le successive escursioni, le abbiamo organizzate in anticipo dall'Italia, scegliendo il giorno in base al calendario delle disponibilità e pagando preventivamente (tour operator "Gray Line", prenotato tramite HIS) 130€ a persona. L'escursione parte alle 08.00 da un albergo del centro e ci porterà in bus fino a 2.400 metri di altezza. Purtroppo il tempo però non ci assiste, e come spesso succede, ma ovviamente lo scopriremo solo dopo,  il maltempo sul monte Fuji è molto frequente, perciò la nebbia non ci consente di godere né del panorama, né tantomeno di vedere la famosa vetta giapponese in lontananza... Con il senno di poi, probabilmente non avremmo prenotato con tanto anticipo, ma 


piuttosto avrei verificato direttamente in loco disponibilità ma soprattutto visibilità.

Arriviamo comunque alla quinta stazione, dove molti tour di escursionisti professionisti partono per raggiungere la vetta, e di lì a poco abbandoniamo alla volta di Hakone. Dopo circa un'ora e trenta di pullman, ci fermiamo per un veloce pasto al Lake Hotel e a seguire veniamo accompagnati dalla nostra guida Jinko alla teleferica, che ci accompagnerà in alto, per osservare l'attività vulcanica ed assaggiare uno dei cibi tipici del luogo: le uova nere! Pochi minuti per le foto di rito e qualche souvenir, e poi ripartiamo in direzione lago, dove facciamo una breve gita in battello prima di essere accompagnati alla stazione e riprendere il bullet train che ci riporterà a Tokyo. 

Complice il tempo sfavorevole e la delusione, non consiglierei l'escursione visto anche il prezzo non proprio modico.

Kamakura & the big Buddha

Nuovo giorno, nuova gita. Ore 09.00 appuntamento Hamamatsucho bus Terminal e in 90 minuti siamo al sito di Kamakura, alla scoperta del grande Buddha. La statua imponente si trova al centro del tempio Kotoku-in, venerata da buddisti e non. Con una esigua offerta è anche


possibile entrare all'interno.. se non soffrite di claustrofobia. Ci scateniamo nelle foto e dopo circa un'ora di sosta, la nostra guida Yoko, ci accompagna per il Japanese-style lunch. A seguire altri templi, Hokoku-ji e Jomyo ji, dove per la prima volta proviamo anche l'originale the macha giapponese, affascinati dalla cerimonia tradizionale. Per concludere la giornata, un po' di shopping tra i negozietti caratteristici della città, in Comaschi Dori Street per poi ripartire alla volta di Tokyo, con il nostro pullman che ci lascerà nel quartiere Ginza.

 

Costo del tour di Sunrise Tour JTB, circa 1oo€, prenotato sul sito Discovery, a mio avviso consigliato e nettamente superiore sia in termini di organizzazione che di servizio offerto (es. pranzo, guida, etc.)

Nikko e cascate Kegon

Terzo giorno di gite, e nuovamente appuntamento alle ore 09.00 al Hamamatsucho bus Terminal, questa volta destinazione Nikko Toshogu Shrine, ovvero il tempio di Nikko, patrimonio mondiale UNESCO e noto ai più per le famose 3 scimmiette "non vedo, non parlo, non sento". La nostra guida Ami è molto simpatica e si prodiga lungo tutto il viaggio per intrattenerci e farci scoprire qualcosa in più sulla cultura giapponese. Dopo circa 2 ore e mezza, arriviamo in loco, dove come sempre c'è un affollamento di turisti esagerato. Nonostante tutto non ci perdiamo d'animo e sfruttiamo ogni singolo istante per andare alla scoperta del tempio. Visitiamo il palazzo principale, con tanto di cerimonia dei monaci e di rito di preghiera, ci addentriamo nel parco che circonda il complesso ed infine ci arrampichiamo per 160 gradini fino alla vetta con non poche difficoltà. Dopo poco più di un'ora si riparte alla volta del pranzo, anche oggi in tipico stile giapponese e nel pomeriggio ci spostiamo sul lago Chuzenji e per finire alle cascate Kegon. Paesaggi suggestivi ed affascinanti ed un'organizzazione attenta ed impeccabile. Costo della gita c.a. 115 €, sempre con Sunrise Tour JTB, ma anche in questo caso ne è valsa veramente la pena!


Per maggiori dettagli:

 

Sunrise Tour JTB: https://www.jtb-sunrisetours.jp

HIS: http://www.giappone.hisitaly.com

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Roberta (martedì, 29 novembre 2016 11:55)

    Che peccato, a me è andata meglio perchè ho raggiunto Kawaguchiko in autonomia, in base alle previsioni del tempo. La mattina il monte Fuji era coperto dalle nuvole, ma nel pomeriggio ha dato spettacolo. Nella stessa zona, però, ho avuto una britta esperienza con lo Shibazakura perchè il muschio ancora non era fiorito. Purtroppo, gli imprevisti capitano sempre in viaggio.

  • #2

    Gloria G. (lunedì, 22 maggio 2017 23:07)

    Bellissime foto! Non vedo l'ora di andare in Giappone (prima o poi) :)